Il decalogo per una guida sicura

Dicembre 13, 2021

Guidare in sicurezza è uno dei principali temi che si studia a scuola guida, ma non riguarda solo i neopatentati, anche gli esperti guidatori possono rinfrescarsi la memoria con dei semplici accorgimenti per vivere più sicuri a bordo della propria auto.

Prendere la patente è uno di quei momenti che rimangono impressi nella memoria per tutta la vita.
Il senso di libertà, una possibilità nuova di muoversi senza dipendere dai genitori, dai fratelli più grandi, dai nonni. Ma non tutto è oro quello che luccica, infatti, dopo l’euforia iniziale arriva lo stress da prestazione o la distrazione che può compromettere la guida e causare spiacevoli inconvenienti.
Vediamo insieme come superarli in poche semplici accortezze.

COME AFFRONTARE LA GUIDA IN CITTÀ E FUORI

Pensiero positivo e ottimismo al volante, la prima regola in assoluto per affrontare la guida sia in città che fuori, oltre ad una buona dose di pratica e tanta, ma tanta concentrazione. Pensiamo agli Stati Uniti dove viene adottato il modello della guida difensiva. Niente paura, non ha nulla a che vedere con l’attaccare o difendersi, magari dall’aggressività di altri guidatori.

Parliamo di una forma di allenamento pratico e soprattutto mentale per mettere in atto comportamenti di guida volti alla prevenzione di situazioni di pericolo. Un’ottima idea considerando che in Italia, secondo l’Asaps, rispetto all’anno precedente, nel 2021 sono aumentati del 29,7% i gravi incidenti stradali. Una statistica che ci deve far riflettere se pensiamo anche la tipologia di strada: il 33,3% degli incidenti è avvenuto in autostrade o superstrade, il 54,2% su statali e provinciali, considerate le più pericolose, e il 12,5% nelle aree urbane.

Tranquilli, ad ogni problema corrisponde una soluzione! Rispettando poche e semplici regole a seconda delle strade percorse sia in città che fuori o in autostrada, riuscirai a cavartela in ogni situazione. Ma come? Vediamole insieme nello specifico.

LA GUIDA IN CITTÀ

In città lo stress del traffico può far saltare i nervi anche gli spiriti più zen, ma non per questo si deve cadere nelle provocazioni dei guidatori più frenetici e premere sull’acceleratore. Infatti l’andatura deve rimanere costante tra i 30 e i 70 km/h, per permetterti di reagire con prontezza di fronte alle emergenze: un pedone che attraversa la strada all’improvviso, la frenata senza preavviso dell’auto di fronte, i parcheggi selvaggi e la portiera che si apre nel momento sbagliato. Insomma nervi saldi e musica rilassante nelle casse ti aiuteranno a sopravvivere nella giungla metropolitana.

I CENTRI EXTRAURBANI SENZA FRETTA

Ma come? Vediamo insieme come! Appena si esce dai centri abitati, ci si rilassa e la tentazione di spingere sull’acceleratore è forte, e invece no! È proprio qui che bisogna fare attenzione! Se non vuoi incappare in una multa salata, ed essere beccato dagli autovelox che spesso sono sistemati nei rettilinei, rimani tra i 90 e 110 km/h.

Pensa che in Italia ogni anno vengono fatte oltre 2 milioni di multe per eccesso di limiti di velocità. Se non vuoi essere tra questi cambia marcia! (fonte Polizia Stradale). Ma non è solo questo il motivo! Vogliamo parlare dell’aumento dell’indice di mortalità soprattutto sulle strade urbane? 4,4 decessi ogni 100 incidenti, dati da non sottovalutare per chi ama il brivido della velocità. Adesso che ti abbiamo convinto a rispettare i limiti imposti, piano con l’acceleratore!

USA LA TESTA IN AUTOSTRADA

Per te che non hai mai messo piede in autostrada e, non solo, hai un bisogno estremo di leggere queste semplici regole.

Intanto rispettare il limite fissato a 130 km/h ti salverà anche qui dalle multe degli autovelox, e non scendere sotto i 60 km/h perché ugualmente procedere troppo lentamente può causare frenate improvvise agli altri guidatori e il patatrac è dietro l’angolo. Se usi la corsia di sorpasso, non stazionare oltre il tempo necessario per sorpassare e usa sempre gli specchietti che sono fondamentali per avere una visione di insieme delle macchine dietro e davanti a te.

Starai pensando, la perfezione non esiste, soprattutto in strada! E invece no! Ti proponiamo una serie di semplici indicazioni che faranno di te il perfetto guidatore. Scopriamole insieme.

IL DECALOGO DEL PERFETTO GUIDATORE

Ci sono una serie di regole che valgono per tutte le strade.

1. Valuta gli optional del tuo veicolo
Scegli un’auto nuova non solo per il colore o il modello ma soprattutto per i sistemi di sicurezza che può offrirti. La frenata automatica d’emergenza o il controllo del corretto mantenimento della corsia, ma anche i sistemi di connessione multimediale ti aiutano nel controllo dell’auto e ti permettono di concentrarti esclusivamente sulla guida senza distrazioni con l’assistenza necessaria. L’installazione del Safety Pack, sistemi in grado di aumentare i livelli di sicurezza delle auto, è diventato un accessorio a cui l’automobilista non dovrebbe mai rinunciare.

2. Non tenere un’auto vecchia con cui aumentano i casi di incidenti
Secondo il report ACI-Istat la probabilità di incidenti è 4 volte più alta se si guida un’auto vecchia di 20 anni. C’è una ragione se oggi le auto costano di più, la tecnologia nel campo della sicurezza ha dato i suoi risultati, infatti, hanno maggiore capacità di assorbire gli urti e di offrire protezione in caso di incidente.

3. Controlla gli pneumatici con regolarità
Il controllo periodico della pressione degli pneumatici è fondamentale perché le gomme rappresentano il solo punto di contatto tra l’auto e l’asfalto. Quindi se uno pneumatico è sgonfio l’auto perde aderenza ed è meno efficiente nelle manovre improvvise come le frenate o le sterzate. Controlla anche lo stato di usura, se sono troppo consumate vale lo stesso discorso!

4. Allaccia le cinture di sicurezza!
La prima è allacciare le cinture di sicurezza, cosa che, secondo l’ACI, riduce del 50 % i casi di vittime in un incidente, soprattutto se abbinate ad un airbag di ultima generazione. Anche in città vanno usate, pensate che anche solo a 50 km/h senza cintura, un corpo impatterebbe contro il volante come fosse 100 volte il suo peso.

5. Rispetta i limiti di velocità
Sembra una banalità ma il mancato rispetto dei limiti di velocità è una delle prime cause al mondo di incidenti stradali. Non solo, è un parametro che va valutato in base alle condizioni atmosferiche, alla reattività del guidatore, al traffico e al tipo di veicolo. Fallo per la tua sicurezza!

6. Guida solo quando sei perfettamente lucido
Le prime cinque regole non bastano da sole. Infatti, l’auto nuova seppur con il sistema di sicurezza di ultima generazione non ti salva la vita se non sei perfettamente lucido. Non si tratta solo di aver bevuto e aver assunto sostanze stupefacenti ma anche la troppa stanchezza, lo stress possono influire sulla tua reattività e quindi sulla tua sicurezza.

7. Evita le distrazioni durante la guida
Quando guidi guardi il cellulare, mangi, ti trucchi, scegli la playlist? Lo sai che è tra le prime cause di incidenti? Per di più ogni anno vengono emesse oltre 120.000 multe per l’uso del telefonino alla guida. Per capire la gravità della situazione basta pensare che a una velocità di 80 km/h si percorrono ben 80 metri al secondo e quando si distoglie lo sguardo anche solo per due secondi si percorrono quasi 160 metri ignorando cosa succede davanti a noi. Pericoloso sia per te che per chi è sulla strada, non credi?

8. Rispetta le distanze
Facciamo qualche esempio, se sei troppo vicino ad un’altra auto davanti a te la guida comporta uno stato di allerta percettiva che alla lunga stanca molto e non ti permette di poter reagire con sicurezza ad un’improvvisa manovra di chi precede.
Al contrario se la distanza è eccessiva chi è dietro di te potrebbe innervosirsi e iniziare ad usare il clacson o a fare manovre azzardate che comprometterebbero la tua e la sua incolumità.
Il senso della misura è una sana virtù da possedere!

9. Proteggi i tuoi bambini
Bimbo a bordo, è un adesivo che vediamo spesso nelle auto, e sta proprio a tutelare la loro sicurezza in caso di incidente. Secondo la polizia di stato 8 mila bambini, sotto i 13 anni, rimangono coinvolti in incidenti stradali, ma è anche provato che se sistemati correttamente sui seggiolini hanno il 69% delle probabilità in meno di rischiare la loro incolumità.

10. Rispetta te stesso e gli altri

L’altra regola sacrosanta per chiudere con questo decalogo è rispettare tutte queste regole per proteggere sé stessi ma anche tutti coloro che incontriamo sulla nostra strada. E Flee ti dà una mano! Infatti con l’app MyFlee puoi scoprire quanto è sicuro il tuo stile di guida, a partire dal rispetto dei limiti di velocità, a quanto allacci le cinture o se acceleri o freni bruscamente.
E come se non bastasse è proprio Flee che elabora e calcola i dati per farti scoprire che tipo di guidatore sei. Promosso o rimandato?

Se vuoi saperne di più leggi il nostro articolo.

Ora, con questo decalogo del conducente responsabile sei pronto a salire a bordo di uno dei modelli di noleggio a lungo termine Flee. Pronti, partenza in sicurezza e via!

Danni di fine nolo

Parti subito e prenota una consulenza gratuita con i nostri esperti!

FAQ

Vuoi saperne di più? Siamo qui apposta.